Tag Archives: Gavia

gennaio 17

Cigarettes and alcohol.

Pensare Pantani senza Mortirolo, Hampsten senza Gavia, Merckx senza Tre Cime è semplicemente impossibile. Come immaginarsi Paris Texas senza il deserto, Picnic ad Hanging Rock senza Hangin Rock. L’uomo dietro ogni scenario più bello del Giro è stato Vincenzo Torriani. Patron dal 1949 al 1993. Andiamo in aereo con lui.

luglio 10

Il Tour riposa, il Giro no.

“Marco Saligari ha 23 anni e corre per la “Ariostea”. Non è uno dei ciclisti in lotta per la classifica generale oggi, è soltanto al suo secondo anno da professionista e deve ancora affermarsi; tutti lo chiamano “Il commissario”, per via di quel suo strano indagare, fare mille domande su ogni cosa: oggi quanto è lunga? Dove si arriva?” Storia di inverno nel cuore dell’estate.

febbraio 22

Perché io salgo.

Tranquilli non è il titolo del #NuovoLibro. Ma sapete come la penso, bici senza salita, uguale no bici.
Non me ne vogliano gli amanti dei velodromi, ma io senza dislivello sono perso. Il ciclismo mi sembra un altro sport. Nel nuovo libro, ci saranno così molte salite. E altrettante storie.

febbraio 09

Musica!

Ebbene sì, ancora lei. La musica. Anche il #NuovoLibro avrà la sua playlist.
Come per il precedente “Il carattere del ciclista” anche stavolta ho scritto sotto effetto di sostanze psico-stimolanti, lo ammetto. Ovvero raccolte di brani da spotify e dal mio giradischi nuovo di zecca. Perché Coppi, Girardengo e Lou Reed in fondo suonavano la stessa musica.

ottobre 06

Sölden Fairy Tail – Episode 3.

Questa è la storia della montagna più pazza che abbia mai scalato.
Sono andato al cinema settimana scorsa, con i miei due figli abbiamo visto “Everest”. Si chiamava così, ma per me il titolo era “Timmelsjoch”. E l’ho guardato tutto sotto questa lente. Mi ha parlato di quella montagna, del suo fascino bello e impossibile e del bisogno, irrinunciabile quanto inspiegabile ai più, di scalarla.

Da che cosa stai scappando?

Rullo di tamburi, squillo di trombe: con ogni probabilità Ma chi te lo fa fare sarà il titolo del libro. Uscirà per la nuova collana Wild di Fabbri Editori. Tecnicamente viene definita una “Narrative non fiction”: una storia vera raccontata con lo stile della narrativa, sulle orme di best-seller come Nelle terre estreme di Krakauer o […]

E ai tuoi tempi come andava?

Mentre è di questi giorni la notizia di un Lance Armstrong al centro del più grande sistema di doping di tutti i tempi e la vicenda Bertangolli tiene banco in Italia, con una spaventosa confessione di doping massiccio praticato per tutti gli anni Duemila, mentre tutto questo accade, sul già maltrattato e morente corpo del ciclismo professionistico, vorrei […]

To do. Or to do not. There is no try.

Allora, sono in partenza. Sono in partenza per l’Aprica. Mamma, vado a fare il Gavia e il Mortirolo. Mammamia. Che paura. Mammamia. Che gioia. C’ho i pensieri sottosopra. Uno va sull’altro: come sarà il paesaggio sul Gavia? Come sarà la discesa, fredda fredda , vero? Cosa mi metto, braghe corte, bermuda, o vado in mutande? […]

Polluzione notturna.

Stanotte ho fatto un sogno erotico. Stanotte ho sognato lo Stelvio.
Ho sognato che salivo sui suoi tornanti sagomati dal vento e dalla neve. Fino agli ultimi. Quelli mitici.
Arrivavo in cima. E mi dicevo: mica niente di che.